logo La Gazza circolo culturale di Borno logo La Gazza circolo culturale di Borno sponsor allianzlloydadriatico - Agenzia di Breno
torna inizio

concorso letterario estate 2018: In viaggio con me
--- Vincitori 2018 ---

Vincitori dell’undicesima edizione del Concorso Letterario “In viaggio con me”

logo La Gazza

A Borno (BS) proclamati i vincitori dell’undicesima edizione del Concorso Letterario “In viaggio con me”. Serata di grandi emozioni con il record assoluto di iscrizioni. Ospite d’Onore: l’esploratore, geografo e scrittore Franco Michieli.
logo Concorso Letterario IN VIAGGIO CON ME Tutto esaurito e forte partecipazione emotiva per la serata finale di premiazione dei vincitori dell’11a edizione del “Concorso Letterario – Racconta una storia breve”, quest’anno dal titolo “In viaggio con me”. Nuovo record di partecipanti di tutte le età, dall’Italia e dall’estero, per le categorie proposte: ben 524 in totale. Ospite d’Onore: l’esploratore, geografo e scrittore Franco Michieli che ha presentato il suo nuovo libro “Andare per silenzi”.

Borno (BS) – 18 agosto 2018. Ieri, venerdì 17 agosto, si è svolta presso la Sala Congressi di Borno (BS) la sempre attesa serata finale di premiazione dei vincitori dell’11a edizione del “Concorso Letterario – Racconta una storia breve”, organizzata dall’Associazione Circolo Culturale “La Gazza” e “Borno Incontra”, avente quest’anno per titolo “In viaggio con me”.

Ecco di seguito i vincitori ufficiali tra i 524 racconti pervenuti da tutta Italia e anche dall’estero, nuovo record assoluto per questa manifestazione: Roberta Pianta ha ricevuto il “Primo Premio per la Categoria Adulti”; a

Cinzia Anedda è stato assegnato il “Premio Speciale della Giuria”; Francesco Palazzolo ha conseguito il “Primo Premio per la Categoria SMS & WHATSAPP Ragazzi Under 14”; Flavio Moro e Mariella Mentasti si sono aggiudicati ciascuno la “Menzione Speciale della Giuria” per la “Categoria Adulti”; Costanza Spadacini ha ritirato il “Premio Speciale Istituto Bonafini Lab”.

Roberta Pianta, vincitrice del premio di 300,00 Euro, con Targa e Attestato, ha raccontato il duplice viaggio, fisico ed intimo, di una madre con il proprio figlio autistico per iniziare un nuovo percorso di vita. Un sincero ed emozionante racconto, ben scritto, dove il muro scrostato di un casolare diventa la meta raggiunta da cui ripartire, tra disegni che scaldano i cuori e mani che si ritrovano.

Cinzia Anedda, vincitrice del premio di 150,00 Euro, con Targa e Attestato, ha presentato il “viaggio” della protagonista Claudia, in coma farmacologico dopo un attentato in metropolitana. Una storia che dosa con equilibrio vita sospesa e realtà, in un racconto che sorprende per sceneggiatura e originalità di lettura.

Francesco Palazzolo, vincitore di uno “Smartwatch”, con Targa e Attestato, ha inviato un messaggio a ricordo di una visita ad una celebre biblioteca di Alessandria d’Egitto. Un viaggio con la storia, la cultura e l’arte che esprime gratitudine attraverso immagini poetiche.

Flavio Moro, premiato con Attestato, ha raccontato di un cofanetto di legno contenente una spilla che la protagonista Lisa stringe di nuovo tra le sue mani, ricordando la terribile esperienza di un viaggio in treno vissuto da piccola tra le atrocità della guerra. Una storia coinvolgente, emozionale e realistica, con personaggi ed ambienti raccontati con cura e sensibilità.

Mariella Mentasti, anch’essa premiata con Attestato, ha presentato un toccante dialogo epistolare in cui il giovane Antonio Russo detto “Totò” riflette con amarezza e disperazione sulle sue fragilità di fronte alla malattia mentre “Esseemme” cerca invece di dare un senso al “viaggio della vita” in cui si trovano uniti. Nasce così un racconto intenso e profondo, che apre alla speranza e all’accettazione del proprio essere.

Costanza Spadacini, premiata con un buono da 100,00 Euro spendibile presso la Cartoleria “Coccinella” di Borno (BS), Targa e Attestato, ha raccontato le vicende di Penny che sul proprio diario “personale” annota i dettagli del suo viaggio da New York a Dublino, tra fastidiosi vicini d’aereo e paesaggi che mutano aspetto. Storia brillante che evidenzia le osservazioni attente e puntuali di una valigia “fedele” al suo padrone.

La Presidente di Giuria Patrizia Spinato nel corso della serata si è congratulata con tutta l’organizzazione del Concorso Letterario per il raggiungimento di questo nuovo record di racconti pervenuti che riconosce l’autorevolezza e l’importanza della manifestazione acquisita nel tempo in Italia, confermando la qualità dei lavori incentrati maggiormente su viaggi improntati al profilo intimistico così come testimoniano i racconti vincitori, evidenziando inoltre alcuni denominatori comuni rintracciabili nei testi valutati.

Per il “Premio Speciale Istituto Bonafini Lab” è intervenuta la Prof.ssa Eleonora Savoldelli che ha confermato il sempre vivo desiderio dei giovani studenti dell’Istituto Comprensivo “Bonafini” di Cividate Camuno (BS) di cimentarsi in questo Concorso, ringraziando per l’opportunità concessa.

Ospite d’Onore della serata l’esploratore, geografo e scrittore Franco Michieli, intervistato dalla giornalista Gio Moscardi sui contenuti della sua ultima opera “Andare per silenzi” per la casa editrice Sperling & Kupfer, tra i personaggi più esperti nel campo delle grandi traversate a piedi, anche in solitaria, di catene montuose e terre selvagge. Dopo i percorsi integrali delle Alpi, dei Pirenei, della Norvegia e dell’Islanda, con all’attivo oltre duemila ascensioni, Michieli propone una testimonianza controcorrente rispetto ad un modo di esplorare sempre più virtuale e digitale. Attraversa a piedi terre impervie interpretandole esclusivamente con occhi e facoltà umani, mostrando che nel rapporto isolato ma concreto fra uomo e natura si trovano molte risposte che la civiltà ipertecnologica ci ha portato a dimenticare. Nel corso dell’incontro Michieli ha raccontato la sua filosofia spirituale sulla Natura, rievocando i suoi primi viaggi giovanili sulle montagne italiane e quelli successivi sulle Ande tra le guide del posto nell’ambito dell’operazione “Mato Grosso”. Nel corso della serata l’Associazione Circolo Culturale “La Gazza” insieme al “CAI” di Borno con il Presidente Davide Sanzogni, accanto a Franco Capitanio, Presidente Conferenza Stabile “CAI” Valle Camonica – Sebino, Davide Pedersoli, Presidente della Sezione “CAI” di Breno (BS) e Umberto Bonomi, Presidente della sottosezione “CAI” di Darfo Boario Terme (BS), hanno omaggiato lo scrittore con due riconoscimenti per la sua storica e generosa attività al servizio della montagna.

La manifestazione, condotta con il consueto garbo ed eleganza dalla giornalista Gio Moscardi, ha nuovamente emozionato il numeroso pubblico tra le letture dei racconti vincitori, interpretate da Annalisa Baisotti e Antonello Scarsi, con i brani selezionati dalle cantanti Simona Amorini e della stessa Annalisa Baisotti, accompagnate dalle note di Stefano Sanzogni alla chitarra.

L’undicesima edizione del “Concorso Letterario – Racconta una storia breve” organizzato dall’Associazione Circolo Culturale “La Gazza” e “Borno Incontra” si avvale del Patrocinio della Regione Lombardia, della Provincia di Brescia, del Comune di Borno e della collaborazione del Sistema Bibliotecario – Comunità Montana di Valle Camonica per la pubblicazione dei racconti selezionati.

Si ringraziano gli amici sostenitori “Ortensi Dessi Fiorini – Allianz Agenzia di Breno”, “Immobiliare Borno – Vallecamonica Paese Albergo”, Cartoleria “Coccinella”, Floragricola “Il Mulino”, Associazione “Camuniverso”.

L’immagine ufficiale del Concorso Letterario è del grande fumettista bresciano Gigi “Sime” Simeoni.




Nessun commento.

Nuovo commento

N.B. La tua email non verrà pubblicata

 

Articoli e avvisi pubblicati.

La Gazza Borno BS